Se stai prendendo in considerazione una procedura di autotrapianto di capelli, probabilmente hai incontrato nella tua ricerca il trapianto di capelli in Turchia. Stando ai dati forniti dal TurkStat, dal 2016 l’industria turca del turismo sanitario ha avuto un importante incremento del 12%, registrando incassi di oltre 700 milioni di dollari.
Il business dei trapianti di capelli delle cliniche ha generato un aumento del numero di cliniche specializzate per soddisfare le esigenze del crescente numero di pazienti in cerca di un trattamento di trapianto. Proprio grazie ai chirurghi esperti, le tecnologie all’avanguardia e soprattutto i prezzi bassi, la Turchia si sta affermando come meta numero uno per i trapianti di capelli.

Indubbiamente anche l’Italia offre servizi di qualità per le procedure di trapianto di capelli, ma si tratta di interventi molto costosi se confrontati con i prezzi di trapianto di capelli disponibili in Turchia. Dal momento che la Turchia è ormai il paese più importante dell’industria dei trapianti di capelli, molti europei si affidano ogni giorno a cliniche specializzate a Istanbul. Il fatto che la Turchia operi a prezzi maggiormente competitivi rispetto ad altri paesi non riflette in alcun modo un servizio meno completo, anzi, la Turchia è stata una delle prime regioni in cui è state sviluppate le innovative tecniche di trapianto di capelli FUE e DHI.

 

Cos’è la tecnica per il trapianto di capelli DHI?

Navigando nel web ci si può imbattere in diversi termini legati alle tecniche per l’autotrapianto di capelli, come FUE (Follicular Unit Extraction) e DHI (Direct Hair Implantation). Secondo le statistiche, oltre alla già innovativa tecnica FUE, oggigiorno viene sempre più applicata una tecnica più recente, la tecnica DHI. Il trapianto di capelli DHI è nato nel 2016 e si contraddistingue per essere eseguito con un’attrezzatura medica chiamata Choi, che ricorda una penna. Con il metodo Choi, noto anche come Tecnica della Penna o Trapianto Diretto di Capelli, vengono allentate le radici dei peli e, in seguito, raccolte una per una, posizionando le radici nel nuovo sito. La fase di incisione ed innesto sono simultanee, pertanto, il processo di trapianto di capelli avviene in modo più rapido ed è oltretutto meno invasivo rispetto alla tecnica FUE.

Non solo, la tecnica DHI consente una maggior precisione rispetto alle altre tecniche di trapianto. Infatti, una delle procedure più impegnative del trapianto di capelli è la determinazione dell’angolo retto in cui inserire l’innesto. Questa fase, che richiede molta competenza, viene semplificata nella procedura DHI dall’utilizzo di Choi. La tecnica di trapianto DHI avviene sempre in anestesia locale e, in seguito all’intervento, il paziente può tornare alla sua routine quotidiana senza alcun problema. Il tempo di recupero è simile a quello della FUE e i risultati completi sono visibili dopo 12 mesi.

 

Qual è la differenza fra la tecnica FUE e la tecnica DHI?

La differenza fondamentale tra tecnica di trapianto di capelli FUE e tecnica DHI sta nel fatto che, se con il metodo FUE è necessario praticare dei fori (chiamati canali) nei quali poter inserire i follicoli, con la tecnica DHI viene totalmente meno questo passaggio. Oltretutto, mentre con il metodo di autotrapianto FUE il chirurgo impianta manualmente gli innesti estratti, con la tecnica DHI viene utilizzato uno strumento di cui abbiamo già parlato, il Choi, che consente maggior precisione.

Ecco tutti i numerosi vantaggi della tecnica DHI per un trapianto di capelli sicuro:

  • La struttura affilata della penna Choi per l’innesto dei capelli consente una maggior precisione e velocità.
  • L’utilizzo della penna permette di determinare la direzione di crescita dei peli, dando così ai capelli un aspetto più naturale.
  • I follicoli piliferi non vengono danneggiati dall’apertura di canali.
  • Evitando di praticare fori nell’area del trapianto di capelli si velocizza il processo di guarigione e minimizza il rischio di infezione.
  • La ritenzione dei follicoli piliferi piantati è molto più elevata.
  • I nuovi follicoli piliferi non devono attendere la ripresa della divisione cellulare, perciò crescono più rapidamente.
  • Non ci sono cicatrici visibili dopo l’operazione.
  • Anche l’area donatrice avrà un recupero rapido e un danno minimo.
  • Si può ottenere un effetto più naturale pianificando l’attaccatura oltre alla direzione dei capelli.

 

Volare a Istanbul con un pacchetto completo per il trapianto di capelli

Tra i paesi all’avanguardia per le tecniche di trapianto DHI c’è la Turchia, e Istanbul si colloca ai primi posti come una delle città più visitate del turismo della salute. Secondo le statistiche sul turismo sanitario sono circa 5.000 le persone al mese che volano a Istanbul per un trapianto di capelli. Il fatto che la Turchia sia in una posizione di leadership per quanto riguarda il trapianto di capelli si deve a molteplici ragioni. Il tasso di successo delle operazioni, l’avanguardia della ricerca, l’esperienza dei medici, una politica di prezzi appropriata sono tutti fattori che portano ogni mese migliaia di persone a Istanbul.

Non solo, la città si è organizzata per ospitare questi numerosi turisti della salute, al punto che diverse cliniche effettuano servizi delux occupandosi anche del pernottamento e del trasporto del cliente. Una volta giunti in aeroporto un autista privato, appositamente mandato dalla clinica, vi porterà al vostro hotel. Coloro che hanno sperimentato il trapianto di capelli a Istanbul si dicono molto soddisfatti, come dimostrano le numerose recensioni sui forum online:
“All’inizio avevo i nervi a fior di pelle, ma lo staff professionale mi ha rassicurato tanto che sono tornato per un secondo trapianto di capelli. La procedura è stata indolore ed è stata completata lo stesso giorno, conseguendo risultati visibili con cicatrici minime.”

E ancora:

“Di recente ho fatto un trapianto di capelli a Istanbul, in Turchia. Sono attualmente 6 mesi dall’inizio del processo di guarigione e devo dire che sono più che soddisfatto dei risultati finora.”

Insomma, al cliente non resta che scegliere la clinica giusta e affidarsi alle mani esperte dei centri turchi per l’autotrapianto, ma come fare a scegliere a chi affidare un’operazione così delicata?


Le nostre Struttura Sanitarie

Visita tutte le strutture